Chi sono

****English            Español            Français

***

myMi chiamo Maria Amata Di Lorenzo e sono un’autrice (di libri, articoli, saggi, testi per il teatro e il cinema), professionista della comunicazione da ormai un quarto di secolo. Fa un certo effetto a dirlo, ma è così. Ho incominciato giovanissima, con una grande passione dentro, ed è una passione che conservo ancora, anche se col passare degli anni si è allargata a comprendere altre cose.

La mia vita infatti si potrebbe dividere in due fasi. Nella prima ho approfondito gli studi umanistici e quelli finalizzati a divenire una professionista della comunicazione. Ho conseguito una prima laurea in Lettere Moderne e ho lavorato per diversi anni nel giornalismo, nell’editoria e nel web marketing. Giovanissima, ho pubblicato il mio primo libro, si trattava di una raccolta di versi, che ebbe splendide recensioni e ottenne l’incoraggiamento di Gesualdo Bufalino, importantissimo per me allora per andare avanti e credere nel valore della mia scrittura.

Sono usciti molti libri dopo quel positivo esordio, e i miei testi fino ad oggi sono stati anche tradotti in numerose lingue: inglese, portoghese, spagnolo, polacco, turco, ceco e sloveno.

Per me la scrittura è il momento di massima libertà, è felicità allo stato puro. È la mia dimensione naturale, in cui mi sento totalmente in sintonia con me stessa e con il mondo. Tutta la nostra vita è un cammino verso noi stessi, la scrittura per me rappresenta la strada del ritorno.

Scrivo da molti anni e coltivo la mia vocazione letteraria come una ricerca interiore, come una dimensione etica, spirituale, apparentata alle istanze più profonde della mia anima e non alle logiche commerciali del mondo editoriale.

Ma la scrittura non è il mio unico campo. Nella seconda parte della mia vita, infatti, ho voluto dare voce alle mie passioni più profonde e mi sono rimessa a studiare con serietà specializzandomi come terapeuta nell’ambito della consulenza psicobiologica.

Mi interesso in modo particolare del potere terapeutico della creatività e di temi come la crescita personale, la spiritualità, la guarigione mente-corpo e il pensiero positivo. Cose che io stessa ho sperimentato con successo e che sperimento con grande soddisfazione nella mia vita di ogni giorno.

*

Amo il mare, i suoi spazi immensi, i suoi silenzi...
courtesy of Vicente Romero Redondo

*

Nel tempo libero mi piace tantissimo immergermi nella natura, lontano dalla vita frenetica e competitiva delle grandi città. Ho pubblicato tanti libri e scritto tante storie, ma la cosa che amo di più è poter aiutare gli altri a essere più felici scoprendo e valorizzando il proprio potenziale spirituale e creativo.

Anche per questo ho creato il mio blog. Il Mondo di Maria Amata è la mia casa digitale. Un luogo dove narrarsi e incontrarsi con gli altri, dove mettersi in gioco e condividere le emozioni, le paure, i sogni. Un laboratorio di scrittura personale e di conoscenza di sé, che io immagino come un posto confortevole e pieno di luce, come un angolo di casa ben illuminato e caldo…

Ho aperto la mia casa-blog per creare ponti di amicizia, per questo ho voluto creare la FriendsLetter. Credo nel dialogo e nella condivisione. Credo nella cultura dell’incontro, secondo l’idea che “chiunque ha qualcosa di buono da dare e chiunque può ricevere qualcosa in cambio” (Jorge M. Bergoglio).

Che altro?

Amo la musica, gli scacchi e la buona cucina. Mi diverte sperimentare nuove ricette e mentre le sto preparando mi vengono sempre molte idee di scrittura, per questo ho sempre un taccuino con me mentre traffico coi fornelli.

Vivo a Venezia per uno scherzo del caso e porto nel cuore la mia città, Roma. Di me stessa spesso nel presentarmi dico che sono un’operaia specializzata nella manutenzione di teste sognanti… e il resto lo scoprirai da te un po’ alla volta navigando in questo blog 🙂

*

Leggi la mia biografia completa

Conosci i miei libri

Contattami

Iscriviti alla mia Friendsletter

***

* 

*


***

Molto apprezzato dai lettori italiani, il romanzo “Non lasciarmi andare via” sta uscendo in lingua inglese in 13 Paesi nel mondo.

***

“Il romanzo di Maria Amata Di Lorenzo Non lasciarmi andare via è un meraviglioso e potente racconto di una madre. E di una figlia che fugge senza sapere che il suo vero destino è amare quella madre e quella storia che la madre le racconta. Riconciliandosi con l’idea che ciascuno di noi non entra davvero nel significato dell’esistenza se non accoglie l’altro, se non ama i suoi errori. Maria Amata Di Lorenzo ci consegna una voce di donna intensissima, composta, poetica. Una melodia che si dipana maestosa, rivelando tocco dopo tocco la complessità delle relazioni umane, le attese, l’amore che non riesce a compiersi se non dopo un’intera storia da raccontare. Con una lingua che è ora epistolario, ora cronaca degli anni sessanta, ora rassegna cadenzata e straziata della vita che cambia, segna il cuore di chi legge, resta a dimorare in esso, a mettere radici…”

–  Simona Lo Iacono sul blog d’autore Letteratitudine

*

 

Non lasciarmi andare via è disponibile in italiano e in inglese su Amazon in formato ebook e libro di carta

Scarica gratis i primi capitoli dell’edizione italiana su questa pagina

– Edizione in lingua inglese

**

Il cuore cerca la sua casa

*

La solitudine è l’epidemia del ventunesimo secolo?

Nonostante la proliferazione dei social network e l’enorme numero di “amici” o contatti che abbiamo su Facebook o Twitter, secondo recenti studi la media di amici intimi per persona è crollata negli ultimi anni, passando da tre a due, uno o nessuno. Quando parliamo di “amico intimo” ci riferiamo a un confidente, una persona a cui raccontiamo i nostri segreti, le nostre ansie e preoccupazioni.

Che succede?

Le persone provano spesso un senso di “sconnessione” con l’ambiente che le circonda, nonostante abbiano in realtà diverse persone accanto.

Ma l’avere un partner o essere circondati da persone non è automaticamente sinonimo di felicità. La felicità nasce da dentro. Se non la possediamo all’interno di noi, nessuno ce la può dare.

Piuttosto, ciò che è veramente difficile trovare è la profondità dei rapporti umani, coltiviamo relazioni in cui tutto molto spesso si svolge in superficie, in cui non c’è empatia vera, ed è questo secondo me che genera poi quel senso di solitudine, così invincibile talvolta da esorcizzare. Manca la dimensione “cuore a cuore”. Che è poi la sola che ci riempie di senso la vita e ci fa toccare con la punta dell’anima la felicità.

 

*

*

Entra nella mia community 

Entra nella mia community!

Da alcuni anni attorno a me si è creata una bella “rete” composta da amici, amiche, lettori appassionati e semplici visitatori del mio blog che vogliono rimanere in contatto e partecipare alle cose che io faccio. Abitiamo in città diverse, spesso molto distanti tra loro, e quasi sempre il mezzo migliore per restare in contatto è quello di sentirsi via web. Compila il form sotto con il tuo nome e la tua email principale. Unisciti ai 3451 iscritti della mia community 🙂

 

***