Elena Silvestri: a Venezia per amore dei piccoli e degli ultimi

Palazzo Seriman - Venezia

 

Elena Silvestri: a Venezia per amore dei piccoli e degli ultimi

© Maria Amata Di Lorenzo – all rights reserved

Girando per le calli di Venezia e lungo i suoi canali, nel sestiere di Cannaregio, può capitare di giungere un giorno sul Ponte dei Sartori. Da lì si ammira un palazzo molto antico, maestoso, imponente. È Palazzo Seriman, ed è la sede della Casa Generalizia delle Ancelle di Gesù Bambino, per i veneziani semplicemente “le Silvestri”, dal nome della loro fondatrice, Madre Elena Silvestri, una splendida figura di educatrice e religiosa vissuta a cavallo tra Ottocento e Novecento, dichiarata Venerabile da Papa Giovanni Paolo II nel 1999.

Elena Silvestri non era nata a Venezia ma vi era giunta nel 1866, insieme alla sua famiglia, portata là dal lavoro del padre che era un magistrato. Custodiva nel cuore una domanda, antica e sempre nuova, che le urgeva dentro: “Cosa vuoi, Signore, che io faccia?”

Fin da ragazzina infatti non aveva avuto che un solo pensiero, quello di fare “qualcosa di bello per Dio”, senza sapere però esattamente che cosa: non le era ancora chiaro il suo destino.

primo piano della giovane Elena Silvestri

Era nata a Bassano del Grappa, in provincia di Vicenza, il 4 febbraio 1839 e la sua era una famiglia benestante e ricca di fede. Visse buona parte della sua adolescenza e della prima giovinezza nella città di Treviso, dove il padre Carlo esercitò la magistratura tra il 1855 e il 1866, per poi approdare a Venezia.

Elena era una ragazza molto fine e simpatica. Dotata di numerosi talenti artistici, aveva studiato in ottime scuole e aveva davanti a sé un brillante avvenire. Ma dentro, nel più profondo di lei, come si è detto, urgeva da sempre quel sogno, un sogno dai contorni allora ancora confusi, di fare qualcosa per il Signore.

Ha 27 anni quando riceve una proposta di matrimonio. Elena s’innamora e pensa di dedicare la propria esistenza alla famiglia, così come hanno fatto sua madre e tante altre donne prima di lei. Però la vita dispone diversamente: alla vigilia delle nozze scopre con profondo dispiacere che il fidanzato, pur volendole sinceramente bene, non è libero.

Così il fidanzamento viene rotto ed Elena, perdonando il giovane che l’ha ingannata, offre la propria vita per la sua conversione. È l’inizio di un periodo certamente doloroso, ma anche nutrito di profonde riflessioni.

Elena comincia ad aprire gli occhi sulla situazione di così tante ragazze a Venezia che lavorano ore e ore nelle fabbriche, in situazioni pericolose e promiscue, continuamente sfruttate perché ignoranti, e decide allora di fare qualcosa per loro, a cominciare dalla loro educazione.

Alla fine dell’Ottocento a Venezia una buona fetta della popolazione viveva in condizioni di estrema povertà, decimata per di più dalla tubercolosi che colpiva in gran parte chi lavorava nelle fabbriche di tabacchi. Elena Silvestri, che era nata in una famiglia agiata e non aveva mai conosciuto la povertà se non attraverso gli occhi degli altri, rimane sconvolta nel vedere tanta miseria, tanta incuria nella sua città adottiva. Decide allora che è arrivato il momento di fare qualcosa… [continua]

***

copertina libro Mistiche e sante e libere donne di DioLeggi l’intera storia di Elena Silvestri nel libro “Mistiche e sante e libere donne di Dio” di Maria Amata Di Lorenzo (Portosicuro Editore, 2017)

Trentacinque ritratti di donne straordinarie che hanno fatto la storia. Storie di donne, di quelle che non cantano in coro, che non percorrono le vie degli altri, ma che tracciano sentieri nuovi e hanno il coraggio di inoltrarsi su strade lastricate di imprevisti, di scacchi, ma anche di inesplicabili luci. Storie di mistiche, sante, libere donne di Dio.

***

Solo nelle librerie Amazon:

in ebook e libro di carta

clicca qui per cominciare la lettura

***

Maria Amata Di Lorenzo
Social

Maria Amata Di Lorenzo

Terapeuta a indirizzo psicobiologico, Maria Amata Di Lorenzo è specialista in psicologia della salute ed esperta in guarigione del sistema mente-corpo e medicina energetica, ha conseguito inoltre la preparazione in Assertiveness Coaching, per la gestione emozionale dei conflitti interpersonali in ambito familiare, affettivo e professionale. Insegnante di tecniche energetiche e spirituali applicate alla creatività e alla salute, Maria Amata aiuta le persone a scoprire e mettere in pratica il loro potenziale creativo per la crescita personale e l'autoguarigione. È autrice di numerosi libri - romanzi, raccolte di poesie e saggi letterari e spirituali - tradotti in diverse lingue (inglese, portoghese, spagnolo, polacco, turco, ceco, sloveno). Il suo blog è www.mariamatadilorenzo.it
Maria Amata Di Lorenzo
Social

Latest posts by Maria Amata Di Lorenzo (see all)

Leggi anche

Maria Amata Di Lorenzo

Terapeuta a indirizzo psicobiologico, Maria Amata Di Lorenzo è specialista in psicologia della salute ed esperta in guarigione del sistema mente-corpo e medicina energetica, ha conseguito inoltre la preparazione in Assertiveness Coaching, per la gestione emozionale dei conflitti interpersonali in ambito familiare, affettivo e professionale. Insegnante di tecniche energetiche e spirituali applicate alla creatività e alla salute, Maria Amata aiuta le persone a scoprire e mettere in pratica il loro potenziale creativo per la crescita personale e l'autoguarigione. È autrice di numerosi libri - romanzi, raccolte di poesie e saggi letterari e spirituali - tradotti in diverse lingue (inglese, portoghese, spagnolo, polacco, turco, ceco, sloveno). Il suo blog è www.mariamatadilorenzo.it

Rispondi