Il segreto delle conserve di frutta

download

C’è come un fiume lavico negli anni della mia prima infanzia, un magma nero e fondo che copre la memoria di quei giorni. Di essi, infatti, possiedo solo ricordi intermittenti, come epifanie. Quello che so me l’hanno raccontato gli altri, i grandi. Ciò che invece mi ritorna in mente nitido, salendo dal pozzo buio della memoria, è il viso scolpito nella pietra di nonna Beata, i suoi occhi ieratici, scuri e profondi, le mani ossute, con le vene in rilievo, la crocchia dai capelli candidi raccolti sulla nuca come la corona di una regina. Mi viene incontro, attraversando le plaghe del passato, e lo fa rivivere non appena chiudo gli occhi, girando il magico interruttore posto al centro della mente che mette in moto i ricordi. 

Mia nonna è stata la persona più importante della mia infanzia. Ancora oggi, quando mi sento triste e sola e ho paura di non potere andar avanti, mi basta socchiudere gli occhi un istante ricreando nella memoria l’immagine di nonna Beata alla prese con le conserve di frutta nella cucina povera e disadorna dei miei cinque anni. La rivedo tutta concentrata che dosa lo zucchero e la frutta in parti uguali, con me che fremo d’impazienza al suo fianco. “Aspettare devi, piccirì…”, dice allora lei con uno sguardo complice che conosco solo io,  “il tuo turno non arrivò”. E con fare placido e solenne procede nel rituale di preparazione delle marmellate. Sacerdotessa di un mistero ineffabile.

Risento la sua voce cantilenante, un po’ nasale, che pronuncia parole in dialetto stretto, un suono dolce e nebbioso, come una nenia araba. Poi, al momento opportuno, con un semplice gesto del capo  – un segno d’intesa fra noi  – mia nonna acconsentiva che mi accostassi alla pentola sul fuoco, piena di polpa dolciastra. Con un sorriso mi metteva fra le mani un grosso cucchiaio di legno. Il mio turno finalmente era arrivato. Lei si faceva allora da parte a osservare, passandosi un fazzoletto sulla fronte imperlata. Piccole stille di sudore brillavano anche fra la peluria rimasta scura sul labbro superiore, e lei vi passava rapida il dorso della mano. Poi si metteva a sedere al centro della stanza. In silenzio, guardava me al lavoro.

Girare e rigirare quel grande cucchiaio dentro il recipiente fumante, con larghi movimenti circolari, più veloci prima, poi sempre più lenti e più stanchi, costituiva per me bambina il momento di massima felicità sulla terra. Giravo e rigiravo senza posa sotto l’occhio vigile e compiaciuto di mia nonna e nelle vene, a poco a poco, sentivo scorrermi una sensazione di benessere, acuta e dolce insieme, una gioia così gratuita che non ho più provato nella mia vita. E’ rimasta là, attaccata alle pareti umide di quella vecchia cucina. Insieme alla nenia araba di mia nonna.

© Maria Amata Di Lorenzo, dal romanzo Non lasciarmi andare via (all rights reserved)

non-lasciarmi-andare-via-cover

PRENDI IL ROMANZO “NON LASCIARMI ANDARE VIA” SU AMAZON.IT

È DISPONIBILE SIA IN FORMATO EBOOK CON DOWNLOAD IMMEDIATO

CHE IN EDIZIONE DI CARTA CON SPEDIZIONE VELOCE IN 2-3 GIORNI

*

Questo libro non è reperibile nelle librerie fisiche italiane poiché la sua distribuzione è stata affidata in esclusiva a Amazon Europe per l’edizione in lingua italiana e a Amazon U.S.A. per il resto del mondo. Acquistarlo è molto facile: per leggere la versione ebook non è necessario avere il kindle, con una procedura guidata ed estremamente semplice si può scaricare il testo sul proprio computer, tablet e smartphone in meno di un minuto. Se si sceglie la versione di carta, è sufficiente inserire nella pagina di acquisto il proprio indirizzo di casa o di lavoro e la copia richiesta arriva in 2-3 giorni direttamente a domicilio.

20160912_131658

Non lasciarmi andare via 

è disponibile in italiano e in inglese su Amazon

in formato ebook e libro di carta

Scarica gratis i primi capitoli dell’edizione italiana

su questa pagina

*

– Edizione in lingua inglese –

***

***

Maria Amata Di Lorenzo
Social

Maria Amata Di Lorenzo

Terapeuta a indirizzo psicobiologico, Maria Amata Di Lorenzo è specialista in psicologia della salute ed esperta in guarigione del sistema mente-corpo e medicina energetica, ha conseguito inoltre la preparazione in Assertiveness Coaching, per la gestione emozionale dei conflitti interpersonali in ambito familiare, affettivo e professionale. Maria Amata ha conseguito in precedenza una laurea in Lettere Moderne, lavorando per diversi anni nel giornalismo e nell'editoria e acquisendo competenze specifiche nel web marketing. Successivamente ha studiato Scienze della salute psicologiche e sociali, specializzandosi come terapeuta nell'ambito della consulenza psicobiologica. È autrice di numerosi libri - romanzi, raccolte di poesie e saggi letterari e spirituali - tradotti in diverse lingue (inglese, portoghese, spagnolo, polacco, turco, ceco, sloveno). Il suo blog è www.mariamatadilorenzo.it
Maria Amata Di Lorenzo
Social

Latest posts by Maria Amata Di Lorenzo (see all)

Leggi anche

Maria Amata Di Lorenzo

Terapeuta a indirizzo psicobiologico, Maria Amata Di Lorenzo è specialista in psicologia della salute ed esperta in guarigione del sistema mente-corpo e medicina energetica, ha conseguito inoltre la preparazione in Assertiveness Coaching, per la gestione emozionale dei conflitti interpersonali in ambito familiare, affettivo e professionale. Maria Amata ha conseguito in precedenza una laurea in Lettere Moderne, lavorando per diversi anni nel giornalismo e nell'editoria e acquisendo competenze specifiche nel web marketing. Successivamente ha studiato Scienze della salute psicologiche e sociali, specializzandosi come terapeuta nell'ambito della consulenza psicobiologica. È autrice di numerosi libri - romanzi, raccolte di poesie e saggi letterari e spirituali - tradotti in diverse lingue (inglese, portoghese, spagnolo, polacco, turco, ceco, sloveno). Il suo blog è www.mariamatadilorenzo.it

Rispondi